Menu Content/Inhalt
Home
Sarsina, quello che non ti aspetti...

SARSINA 1000 anni di storia di Achille Matassoni su Vimeo.

 
Guida rapida

 Principali feste e sagre 2015: 

 
Cerchi una guida turistica per visitare Sarsina?
Vai nella sezione "Guide turistiche" per cercare i riferimenti.
 
Nuova guida turistica di Sarsina


SARSINA - E' uscita in questi giorni la nuova guida turistica di Sarsina. Con una tiratura di diecimila copie, è opera dell'Associazione Pro Loco di Sarsina, un contributo per la valorizzazione delle eccellenze sarsinati, nell'anno in cui il paese plautino festeggia il Millenario della sua Cattedrale. Fresca di stampa, la guida si propone come importante strumento di comunicazione per la valorizzazione del territorio sarsinate e per la divulgazione del suo patrimonio culturale.

Copertina della nuova guidaLa nuova edizione rivista ed aggiornata nelle forme e nei contenuti rispetto alla precedente, si è avvalsa delle ricerche compiute da storici locali e operatori della comunicazione. Sull'onda delle celebrazioni per i mille anni della Basilica Cattedrale il sodalizio guidato da Antonio Crociani ha deciso di investire sul marketing territoriale trovando in molti soggetti pubblici e privati del territorio gli interlocutori privilegiati che ne hanno sostenuto e permesso la pubblicazione.

I testi ripercorrono la storia di Sarsina, dalle radici romane fino ai giorni nostri, passando attraverso i mille anni della Cattedrale romanica. Fino alla storia recente, con le innumerevoli associazioni  e le attività da queste promosse, come l'originale gemellaggio quadrangolare che vede il paese plautino in prima linea nel promuovere scambi europei con le cittadine di Lezoux, Lopik e Grebenstein. 

E senza dimenticare lo sport, la gastronomia e, naturalmente, il ricco patrimonio ambientale e naturalistico che le foto, recentissime, sono riuscite a rappresentare meglio di ogni altra descrizione. Proprio gli scatti risultano di forte impatto  consegnano al turista una lettura snella e istantanea della cittadina. In una veste nuova e dall'elegante impaginazione, curata dall'agenzia AB-Communication di Cesena, la guida è facilmente acquistabile presso i principali punti turistici e commerciali del paese, quindi presso l'ufficio informazioni turistiche di via Roma, il Comune, il gazebo del Millenario, e presso la sede della Pro Loco, in piazza Lucio Pisone. E' disponibile anche una versione on line della guida ricca di contenuti multimediali, consultabile sul sito www.sarsina.info

 
Sarsina in breve

Tenacemente aggrappata ai fianchi di un'alta collina di sedimenti fluviali che domina la valle incisa dalle acque del Savio, Sarsina deve la sua nascita alla sua collocazione geografica, strategica per i collegamenti tra Tirreno ed Adriatico.

Città di origine antichissima, fondata da popolazione di origine umbra tra il VI e il IV secolo a.C. Già nel III secolo a.C. Sarsina governava un grande stato al di qua e al di là del crinale appenninico che comprendeva alcune vallate romagnole e l'alto Tevere. L'economia del territorio era silvo-pastorale (lana, pelli, formaggi, legname).
La prima data certa della storia sarsinate è quella della conquista da parte di Roma nel 266 a.C., dopo la quale diventò città federata e, quindi, Municipio.

Nel 250 a.C. vi nacque Tito Maccio Plauto, il più grande commediografo latino di cui restano 21 commedie ancora oggi recitate con successo.

L'economia, un tempo esclusivamente agricola, a partire dagli anni Sessanta è notevolmente mutata con l'insediamento di alcune industrie, che hanno dato vita ad un discreto indotto artigianale.

La presenza del grande Museo Archeologico, della Basilica Concattedrale all'interno della quale è possibile ricevere la "Benedizione di San Vicinio" (che attualmente richiama decine di migliaia di pellegrini all'anno), le bellezze ambientali ed il facile collegamento con la superstrada E-45 fanno di Sarsina un centro turistico di non secondaria importanza con ottime prospettive per il futuro.

 

Area riservata






Password dimenticata?
Nessun account? Registrati